5 Km per la ricerca sul cancro, sabato 15 Settembre 2018
 

5 km per la ricerca sul cancro, Lugano

Sabato 15 settembre 2018

 
SfondoBlocco_CountDown.jpg

GRAZIE!

Dopo poche ore di sonno e con tante emozioni ancora negli occhi e nel cuore ho voglia di ringraziarvi di tutto cuore per aver fatto la corsa della speranza. 

Noi organizziamo una festa, abbiamo tantissimi amici che ci aiutano e che credono con noi che la manifestazione è forte e deve continuare a creare speranza… un’anno di pensieri, mail e incontri che ci permettono di arrivare a settembre con un bel progetto tra le mani… 

Partecipare alla festa rende viva la corsa della speranza. Senza di voi non potrebbe esistere.

La corsa della speranza è di tutti voi che avete voglia di condividere con più di 2500 compagni questa festa tanto speciale.

Questo è il momento più bello, le tensioni sono sparite ed è ora di bilanci… sicuramente economici (siamo andati molto bene, i conti devono ancora essere fatti ma le casse della piazza erano piene), ma per me il bilancio che conta è quello degli sguardi che ho incrociato…

Eravate tanti, amici nuovi e tanti affezionati che hanno scelto di esserci e di “combattere” con noi questa malattia. 

Ho una posizione privilegiata il giorono della corsa, posso spostarmi in tutti gli spazi e vedervi dalle angolature più belle… 

La parte che preferisco in genere è la partenza, il momento più emozionante… in quel momento la piazza è colma e i visi sono tutti rivolti nella stessa direzione… grazie!!!!

Ieri ero con Jean-Philippe, medico ricercatore, e guardavamo la gente assieme e ci siamo emozionati. Per lui era la prima volta che aveva l’occasione di vedervi e ringraziarvi tutti, lo scorso anno aveva corso sotto l’acqua. Premetto che anche ieri ho capito solo in parte la sua ricerca, ho però trovato una persona davvero riconoscente che aveva voglia di esserci e condividere con chi gli permette di fare la differenza (ganzo) la gioia e le emozioni della giornata. 

Quanti nomi che vorrei fare… quante persone per me speciali che ho incontrato ieri, quante persone erano nei miei pensieri e mi spingono a fare del mio meglio per la buona riuscita della giornata. 

Ci sono degli incontri speciali che sono nati da questa festa e che porto nella mia storia con grande felicità, medici che sono in prima linea tutti i giorni, infermiere e altri collaboratori sanitari che pur lavorando tutti i giorni sul fronte hanno voglia di esserci… tantissimi amici di persone colpite dalla malattia che decidono di far parte dei volontari per poter dare man forte alla ricerca…c’è la famiglia che lavora tutta assieme per una giornata, un po’ come ai vecchi tempi uniti per un solo obiettivo. 

I bambini che sorridono e rendono leggeri anche i pensieri più faticosi…

La festa è finita e tra poco si inizierà a pensare all’edizione 2019…ci sono tante valutazioni da fare per capire come migliorare, come riuscire a coinvolgere amici che hanno la nostra stessa voglia di condividere i gli sguardi e riempire di speranza chi ne ha bisogno. 

Le maglie tutte uguali sono un simbolo di unione, ma sono soprattutto il mezzo che ci premette di sostenere persone che come Jean-Philippe hanno il privilegio di poter cambiare le cose… e noi con lui…

Grazie per pensare che ogni gesto può essere prezioso, che ogni momento condiviso ha valore e che tra i sorrisi che ci scambiamo ci sono le storie più belle!

Ci rivediamo tra circa 365 giorni… 

Claudia Morinini
Coordinatrice Corsa della Speranza 

Img_News.jpg
 

Social Wall